Il romanzo “Cuore di Tenebra” di Joseph Conrad. Il suo difficile messaggio, la sua indiscussa attualità
Senza categoria / 17 Giugno 2018

“… Talvolta, di notte, un rullare di tamburi proveniente da dietro la cortina degli alberi trascorreva sul fiume e rimaneva vagamente sospeso, come aleggiante nell’aria, in alto sopra le nostre teste, fino alle prime luci dell’alba. Non sapevamo se significasse guerra, pace o preghiera. Il giorno era annunciato dallo scendere di un silenzio gelido; i taglialegna dormivano, i loro fuochi si andavano spegnendo, lo schianto improvviso di un ramoscello faceva trasalire. Eravamo un pugno di uomini erranti sopra una terra preistorica, una terra che aveva l’aspetto di un pianeta sconosciuto”. Brano tratto dal romanzo “Cuore di Tenebra” di Joseph Conrad Testo piuttosto stratificato e nascostamente complesso, “Cuore di Tenebra”(Heart of Darkness) di Joseph Conrad deve essere letto e interpretato a molteplici livelli. Il primo e più immediato è quello politico. Infatti, Joseph Conrad presenta un quadro che vuole di sicuro essere un atto d’accusa nei confronti di ogni “colonialismo bianco” del continente africano passato, presente e anche vagamente futuro. Prova ne è il fatto che i personaggi del romanzo appartengono alle più diverse nazioni europee (Francia, Germania, Belgio, Inghilterra), per cui l’intera politica coloniale europea è presa di mira insieme all’idea stessa di colonizzazione in quanto “atto di violenza” esercitato…

Gordiano Lupi. Il suo amore per la scrittura e per Cuba
Gordiano Lupi / 1 Giugno 2018

Gordiano Lupi è nato a Piombino nel 1960. Collabora con Futuro Eurpopa, Inkroci, La Folla nel xxI secolo, La linea dell’Occhio e altre riviste. Dirige le Edizioni Il Foglio Letterario. Traduce gli scrittori cubani Alejandro Tonegnitart Ruiz, Felix Luis Vierca, Heberto Padilla e Guillermo Cabrera Infante. Tra i suoi molti lavori: Nero Tropicale, Cuba Magica, Un’isola a passo di son – viaggio nel mondo della musica cubana, Quasi quasi faccio anch’io un corso di scrittura, Almeno il pane Fidel, Mi Cuba, Fellini – A cinema great master, Velina o calciatore, altro che scrittore!, Fidel Castro – biografia non autorizzata, Fame – una terribile eredità, Storia del cinema horror italiano in cinque volumi, Soprassediamo! – Franco e Ciccio Story. Ha tradotto “la ninfa incostante” di Guillermo Cabrera Infante(Sur, 2012). “Calcio e acciaio – Dimenticare Piombino”, il suo ultimo romanzo, nel 2014 è stato presentato al Premio Strega. I suoi ultimi lavori sono il romanzo bereve “Miracolo a Piombino – Storia di Marco e di un gabbiano” e due testi di cinema: “Gloria Guida – Il sogno biondo di una generazione” e “Divina creatura – il cinema di Laura Antonelli”. Blog di cinema: La cineteca di Caino(http://cinetecadicaino.blogspot.it). Blog di cultura cubana eletteratura:…

Poesiaeletteratura.it is Spam proof, with hiddy