Perché ciascuno ricordi i propri morti e tramite la Poesia riesca a trovare conforto nei momenti di maggiore tristezza e solitudine.

 

IL PANE DEI MORTI

Reca con sè un messaggio lontano

il pane consumato

in questo giorno.

La tavola è imbandita

per coloro che non siedono più.

Asfodeli nei campi di novembre,


prima di sera

il vento porta voci disperse.

Va il pensiero di ciascuno e di tutti

a chi amò e camminò

su strade di ogni tipo

e si appoggiò a muri ormai in rovina.

Stanno per cedere il passo le ore

mentre l’autunno si inoltra

nel tempo del riposo.

Francesca Rita Rombolà

poesiaeletteraturaFrancesca Rita Rombolà
Perché ciascuno ricordi i propri morti e tramite la Poesia riesca a trovare conforto nei momenti di maggiore tristezza e solitudine.   IL PANE DEI MORTI Reca con sè un messaggio lontano il pane consumato in questo giorno. La tavola è imbandita per coloro che non siedono più. Asfodeli nei campi di novembre, prima di sera il vento porta...