Articles Comments

Poesiaeletteratura.it » Archivio

L’idea di Europa unita: il sogno folle di poeti folli

L’idea di Europa unita: il sogno folle di poeti folli

<< Coscienza europea significa, infatti, differenziazione dell’Europa, come entità politica e morale, da altre entità cioè, nel nostro caso, da altri continenti o gruppi di nazioni;  il concetto di Europa deve formarsi per contrapposizione in quanto c’è qualcosa che non è Europa ed acquista le sue caratteristiche e si precisa nei suoi elementi, almeno inizialmente, proprio attraverso un confronto con questa non-Europa. La coscienza europea, al pari della coscienza nazionale, per dirla con Carlo Cattaneo, … Leggi tutto »

Archiviato in: Federico Chabod

“Guerra d’amore” secondo Roberto Di Pietro

“Guerra d’amore” secondo Roberto Di Pietro

Da quando il sapere è stato sezionato e compartimentalizzato in discipline scientifiche sotto formaldeide di byte e megabyte, il passato è diventato inaccessibile all’uomo. In un recente saggio sulla memoria, lo studioso Paul Connerton dimostra come istituzionalizzare il ricordo favorisca, in realtà, la sua dimenticanza. Delegando a feste, monumenti e anniversari il compito di tenere in vita un’opera, una persona o un anniversario, ognuno di noi è legittimato a dimenticare, liberando tempo ed energie da dedicare … Leggi tutto »

Archiviato in: Maria Teresa Cipri

Una data-simbolo per l’umanità

Una data-simbolo per l’umanità

6 agosto 1945. Gli americani sganciano “l’ultima bomba” della Seconda Guerra Mondiale. Una bomba diversa da tutte le altre. Una bomba mai sganciata prima. Una bomba il cui potenziale distruttivo è del tutto sconosciuto e che si rivelerà di una potenza catastrofica inimmaginabile. Si tratta della prima bomba atomica della storia, che annienta in pochi attimi la città giapponese di Hiroshima. Tre giorni dopo, esattamente il 9 agosto, sarà la volta della città di Nagasaki. … Leggi tutto »

Archiviato in: Senza categoria

La duplicità di significati del concetto di deserto

La duplicità di significati del concetto di deserto

“Il deserto cresce: guai a chi cela deserti dentro dentro di sè!” Da COSI’ PARLO’ ZARATHUSTRA di Friedrich Nietzsche Su questa frase sibillina tratta da COSI’ PARLO’ ZARATHUSTRA di Friedrich Nietzsche penso, rifletto, mi soffermo qualche attimo a meditare intorno alla duplicità di significati (ma ce ne sono molti di più) del concetto o , se si preferisce, dell’idea di deserto. Il deserto è comunemente inteso come una distesa di sabbia o anche di rocce quasi infinita, di … Leggi tutto »

Archiviato in: Friedrich Nietzsche

La ricezione del lettore e l’affabulazione sapiente di una storia

La ricezione del lettore e l’affabulazione sapiente di una storia

Maria Teresa Cipri nasce a Roma, nel 1955, da genitori calabresi. Lavora presso il ministero dell’Economia e delle Finanze, con precedenti collaborazioni presso la Camera dei Deputati e la Presidenza del Consiglio dei Ministri. La passione per la letteratura, la storia dell’arte e la scrittura si manifestano in lei molto presto. Ha all’attivo due romanzi: “La rosa dei sensi” e “L’eredità di Antonio”. Il suo terzo romanzo è “Guerra d’amore”, da poco pubblicato dalla Thoth … Leggi tutto »

Archiviato in: Senza categoria

Gantcho: un ponte fra lirica e musica moderna

Gantcho: un ponte fra lirica e musica moderna

Gantcho Boyadjiev nasce a Sofia, in Bulgaria, nel 1971 e, fin dall’infanzia, sviluppa la sua passione per la musica che, in seguito, si trasformerà in vera e propria professione. Le sue prime esperienze internazionali avvengono a Parigi e ad Aix-en-Provence dove vive nel periodo 1990-91. Tra il 1991 e il 2009, Gantcho visita diversi paesi ed entra in contatto con culture e generi musicali molto diversi tra loro. Soggiorna per lunghi periodi di tempo in … Leggi tutto »

Archiviato in: Gantcho

Per la Giornata Mondiale contro la tortura indetta dall’ONU

Per la Giornata Mondiale contro la tortura indetta dall’ONU

“(…) La legge che comanda la tortura è una legge che dice: “Uomini, resistete al dolore, e se la natura ha creato in voi un inestinguibile amor proprio, se vi ha dato un inalienabile diritto alla vostra difesa io creo in voi un affetto tutto contrario, cioè un eroico odio di voi stessi, e vi comando di accusare voi medesimi dicendo la verità anche fra gli strappamenti dei muscoli e gli slogamenti delle ossa (…)”. Brano … Leggi tutto »

Archiviato in: Cesare Beccaria

L’Universo egizio: una civiltà unica al mondo

L’Universo egizio: una civiltà unica al mondo

L’antico Egitto ci tramanda un messaggio culturale tra i più affascinanti che l’umanità abbia conosciuto. Non solo per le testimonianze più universalmente note (le piramidi, le mummie, la Sfinge, i geroglifici), ma anche per alcuni stupefacenti risultati – meno noti al grande pubblico – ai quali erano pervenute sia la scienza medica e chirurgica che la tecnologia delle costruzioni. Nel libro L’UNIVERSO EGIZIO – Origine e fine della civiltà egiziana – di Pasquale Vallone (di … Leggi tutto »

Archiviato in: Pasquale Vallone

La differenza tra la società aperta e la società chiusa

La differenza tra la società aperta e la società chiusa

“(…) Mentre l’olismo di Platone era strettamente connesso con il collettivismo tribale delle età precedenti, con il mito dello stato dell’età dell’oro che non conosceva cambiamento alcuno, per cui il suo sogno era di restaurare un’età il più possibile vicina a quella, l’olismo di Marx era invece lanciato verso il futuro: il cambiamento totale non avrebbe dovuto restaurare una società modello su quella antica, su quella originaria, ma crearne una completamente nuova senza quelle contraddizioni … Leggi tutto »

Archiviato in: Senza categoria

I Racconti di Bianca

I Racconti di Bianca

Tre extract del libro I RACCONTI DI BIANCA, scritto da Bianca Mannu, pubblicato dalla Thoth Edizioni: Epistola con “tranche à quatre” (exstract) p. 63-64  Irretita da certe sue battute che mi parvero intelligenti e argute, cominciai a scaldare il sogno di far coppia con lui, sulla base di interessi e curiosità comuni e così trovare possibili ruoli nel sociale. Tu, invece, tentavi di superare la depressione per vedovanza precoce e altri problemi esistenziali. Volevamo, tu e io, … Leggi tutto »

Archiviato in: Senza categoria

Il nome segreto della Divina Commedia

Il nome segreto della Divina Commedia

Settecentocinquanta anni fa, ossia nel 1265, in un giorno imprecisato del segno zodiacale dei Gemelli (dal 22 maggio al 23 giugno), nasceva Dante Alighieri. Cercare di dire qualcosa su questa figura di poeta sommo, di vate indiscusso o entrare nel merito della sua grandiosa e vasta produzione letteraria è lungi da me. Per questo ci sono i dantisti, cioè gli appositi studiosi dell’opera di Dante Alighieri, gli accademici e i dotti vari di ogni parte d’Italia … Leggi tutto »

Archiviato in: Dante Alighieri, Francesca Rita Rombolà

Musica e Poesia nel primo scorcio del ventunesimo secolo

Musica e Poesia nel primo scorcio del ventunesimo secolo

Il Mei, storico meeting delle etichette indipendenti, è un punto di riferimento importante, in Italia, per gli artisti indipendenti, per gli artisti emergenti e per tutti i giovani che amano la musica e fanno musica per passione e perché il loro talento li spinge ad intraprendere un percorso musicale di vita. Il Mei è diventato oggi un simbolo di salvaguardia e di garanzia per una realtà musicale spesso difficile, soggetta a dure leggi di mercato … Leggi tutto »

Archiviato in: Giordano Sangiorgi

Il recupero e la conservazione di certi valori della cultura contadina

Il recupero e la conservazione di certi valori della cultura contadina

“(…) E’ importante, però, il recupero e la conservazione di certi valori della cultura contadina anche per far capire alle generazioni future la semplicità, i sacrifici, il coraggio, la schiettezza, la ricchezza dei valori, la dignità di tutto quel mondo dei nostri padri perchè tutto sia punto di riferimento per un futuro migliore(…)”. Brano tratto dalla prefazione del volume IL RECUPERO DELLA MEMORIA – Gli usi, i costumi e la lingua del territorio brattiroese – di … Leggi tutto »

Archiviato in: Pasquale Vallone, Senza categoria

Il leader politico nelle democrazie occidentali tra potere e controllo

Il leader politico nelle democrazie occidentali tra potere e controllo

“(… ) Se il potere esecutivo ha preso da tempo il posto di quello legislativo in quanto sede della decisione politica, più recentemente al suo interno è cresciuto inequivocabilmente il potere del suo capo. La centralità acquisita dal leader nei processi elettorali e governativi non appare reversibile. Il leader è arrivato fin qui per rimanerci.(…) La forza del leader e quella del suo esecutivo dovranno trovare il loro corrispettivo nella forza delle istituzioni incaricate del … Leggi tutto »

Archiviato in: Senza categoria

Pierluigi Tamanini e la comunità degli indie writers

Pierluigi Tamanini e la comunità degli indie writers

Pierluigi Tamanini nasce il 25 dicembre 1977 in provincia di Trento. A venticinque anni, dopo essersi laureato in ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, lascia l’italia e va all’estero. Soggiorna in Paraguay, in Spagna e in Inghilterra per lunghi stage e scambi culturali. Rientra in Italia e lavora come operaio metalmeccanico, come postino, come insegnante di materie tecniche, come architetto, come ingegnere ambientale in diversi settori(raccolta indifferenziata, indagini fogniarie, sicurezza dei cantieri). E’ stato anche … Leggi tutto »

Archiviato in: Pierluigi Tamanini

Un frammento dello spirito di rivolta umano

Un frammento dello spirito di rivolta umano

<< (…) Non esiste rivolta senza la sensazione di avere, in qualche modo e da qualche parte, ragione. Chi è oppresso dimostra, con caparbietà, che c’è in lui qualche cosa per cui “vale la pena di…”, qualche cosa che richiede attenzione. In un certo modo, oppone all’ordine che l’opprime una specie di diritto a non essere oppresso al di là di quanto egli possa ammettere. Nella rivolta l’uomo, che camminava sotto la sferza del padrone, … Leggi tutto »

Archiviato in: Albert Camus

Il potenziale inesauribile insito nell’Arte

Il potenziale inesauribile insito nell’Arte

PRIMA DEL BUIO INFINITO Non più il sentiero amato e tante volte percorso nella selva amica quando l’ombra avvolge ormai la Terra. L’inverno nucleare è già iniziato, attimi di luce ancora prima del buio infinito. Un ricordo, particolare e personale, di Gunter Grass morto pochi giorni or sono all’età di ottantaotto anni (era nato nel 1927). Considerato il maggior scrittore tedesco della seconda metà del novecento, Gunter Grass è stato uno scrittore piuttosto schivo, riservato e con quella specie di charme della discrezione … Leggi tutto »

Archiviato in: Gunter Grass

Una Pasqua serena, annuncio di lieta primavera

Una Pasqua serena, annuncio di lieta primavera

PRESAGIO Candide colombe si alzano in volo prima di sera. Il vento muta direzione nel silenzio carico di presagio mentre i cuori ascoltano incerti. Un pettirosso si è posato sul ramo del pesco fiorito, e mostra al mondo indifferente le sue piume. Una Pasqua serena, annuncio di lieta primavera e di un’estate fertile e copiosa in ogni campo. Francesca Rita Rombolà … Leggi tutto »

Archiviato in: Francesca Rita Rombolà

La percezione dell’assoluto silenzio

La percezione dell’assoluto silenzio

I TEMPI DURI, band originariamente prodotta da Fabrizio De Andrè e Dori Ghezzi per la Fado, nasce nella prima metà degli anni Ottanta tra le città di Verona e Genova città natale , quest’ultima, di Fabrizio De Andrè. Il nome della band in cui, oltre a Cristiano De Andrè, militano Carlo Facchini, Loby Pimazzoni e Marco Bisotto è un omaggio ai Dire Streets. I TEMPI DURI parteciparono, come gruppo di supporto, a tre tour di … Leggi tutto »

Archiviato in: Senza categoria

Venerdì 27 marzo 2015 il Mei al Senato della Repubblica

Venerdì 27 marzo 2015 il Mei al Senato della Repubblica

SENATO DELLA REPUBBLICA  presso Sala Convegni – Istituto “Santa Maria in Aquiro” – Piazza Capranica, 72 ROMA Intergruppo parlamentare per la musica e meeting delle etichette indipendenti invitano a STATI GENERALI DELLA NUOVA MUSICA. Per l’occasione sarà presentata la nuova edizione del “nuovomeiduemilaequindici” che si terrà a Faenza il 2,3 e 4 ottobre 2015. Interverranno, tra gli altri, i senatori Elena Ferrara e Stefano Collina, l’assessore alla cultura del comune di Faenza, Massimo Isola, e l’organizzatore del … Leggi tutto »

Archiviato in: Senza categoria

Katia Debora Melis legge Alberi spogli di Francesca Rita Rombolà

Katia Debora Melis legge Alberi spogli di Francesca Rita Rombolà

Non inganni il lettore l’apparente esilità del libro, ché di tutt’altra marca sono il tenore e il contenuto, degni d’attenzione e pacata rilettura, oltre l’approccio inizialmente dettato dal ritmo incalzante delle parole. Da subito nel lettore si creano immagini colme d’attesa, dietro il chiaro richiamo del titolo alla stagione più dura della natura e, metaforicamente, anche a quella della vita umana. L’albero privo di foglie appare fragile, scheletrito, privo di vigore e sofferente, come l’essere umano … Leggi tutto »

Archiviato in: Francesca Rita Rombolà

Volgendo gli occhi a un cielo impossibile e assurdo

Volgendo gli occhi a un cielo impossibile e assurdo

Oggi 21 marzo, primo giorno di primavera e Giornata Mondiale della Poesia, ringrazio le Muse per il lieto evento di questo giorno e per la fine del gelido inverno e le invoco perché, oltre al dono del canto, possano infondere, in me e in chi la Poesia ama, ancora e davvero, la dolce speranza di una calda primavera. Le Muse, secondo Esiodo, erano figlie di Zeus e di Mnemosyne, la memoria, ed erano nate sulle pendici … Leggi tutto »

Archiviato in: Francesca Rita Rombolà

Annibale, genio militare e straordinario condottiero

Annibale, genio militare e straordinario condottiero

“(…) Il generale Amilcare Barca si divincolò dall’abbraccio del figlio, prese Annibale per mano e lo portò davanti all’altare che in ogni casa cartaginese era dedicato a Baal, la divinità suprema dei fenici, il Baal di Tiro: il dio dei padri e dell’eternità. Davanti al nume tutelare, il generale disse al figlio Annibale <<Adesso tu farai un giuramento. Un giuramento solenne>>. Annibale fu percorso da un brivido. In quel momento, l’entrata nel mondo oscuro degli … Leggi tutto »

Archiviato in: Annibale

Il rap: parole e musica di denuncia

Il rap: parole e musica di denuncia

Michele Mazzeo (in arte Cheap) nasce a Vibo Valentia il 14 novembre 1992. La passione per la musica lo spinge, fin da piccolo, allo studio del sassofono. All’età di circa quattordici anni inizia la sua passione per il rap. Il brano NON DEVI CEDERE è il suo primo lavoro , compreso anche in un album attualmente in lavorazione. Il testo è profondo, intelligente e ricco di contenuti. Cheap è molto bravo nel delineare lo spaccato … Leggi tutto »

Archiviato in: Senza categoria

Viaggio in Calabria attraverso l’onomatopeica dei suoni

Viaggio in Calabria attraverso l’onomatopeica dei suoni

Ho tra le mani un CD. L’ho appena ascoltato. Non si tratta di un CD di canzoni o di brani musicali. In esso ho incontrato suoni, rumori, fruscii, cigolii, voci umane e della natura in una specie di “Zibaldone” in cui l’onomatopeica attraversa ogni traccia dalla prima all’ultima. Ne sono autori Michal Libera e Rinus Van Alebeek. Si è in viaggio…, o meglio, i due autori sono in viaggio in Calabria; una regione dell’estremo sud d’Italia dove la tradizione più … Leggi tutto »

Archiviato in: Senza categoria

Sotto la luna piena

Sotto la luna piena

LA LINGUA DI FIAMMA Mi uccidi, a causa della mia femminilità la lama improvvisa e lenta si abbatte sul mio capo e recide la gola che parlò e non tacque che volle cantare la vita il desiderio, il bello e le passioni. Ho cercato, ogni giorno e ogni notte la lingua di fiamma di quel fuoco atavico che solo riscalda, forse non l’ho mai trovata ma adesso il gelo nelle mie ossa è scomparso nella tempesta andata. E’ forse l’alba o forse il sole tramonta. Non ho più paura. Danziamo ancora sotto la luna piena, … Leggi tutto »

Archiviato in: Francesca Rita Rombolà, Senza categoria

Poesiaeletteratura.it is Spam proof, with hiddy