Articles Comments

Poesiaeletteratura.it » Archivio

In ristampa i “Passaggi minimi” di Katia Debora Melis (THOTH EDIZIONI)

In ristampa i “Passaggi minimi” di Katia Debora Melis (THOTH EDIZIONI)

A meno di tre mesi dalla prima edizione, la raccolta di poesie “Passaggi minimi” scritta dall’autrice sarda Katia Debora Melis è già in ristampa. A darne notizia è MarioVallone, amministratore della giovane casa editrice calabrese, la Thoth Edizioni, con sede a Capo Vaticano, in provincia di Vibo Valentia. Lo stesso Vallone, nel dichiararsi orgoglioso e soddisfatto del risultato, ha affermato: “Katia Debora Melis rappresenta uno dei nostri autori di punta. Teniamo molto a lei ed alla sua … Leggi tutto »

Archiviato in: Senza categoria

Intervista a Davide Tosello

Intervista a Davide Tosello

Il blog WWW.POESIAELETTARATURA.IT, Canto e parole nell’era dei sentimenti estinti… è lieto di ospitare un artista che si occupa di musica contemporanea. Il suo nome è Davide Tosello. Ecco, di seguito, la sua biografia e una serie di domande di Francesca Rita Rombolà a Davide Tosello. Davide Tosello nasce ad Aosta il 24 luglio 1982. Fin da bambino nutre interesse per l’arte e la musica in generale e, dopo diverse esperienze come cantante, inizia a scrivere e … Leggi tutto »

Archiviato in: Davide Tosello

La foresta amazzonica: “polmone verde della Terra” da salvare

La foresta amazzonica: “polmone verde della Terra” da salvare

“(…)  L’Amazzonia è vasta quasi come gli Stati Uniti e comprende il più grande sistema fluviale del mondo: il Rio delle Amazzoni e i suoi affluenti. Si estende per lo più in Brasile, coprendo 3,8 milioni di kilometri quadrati. L’Amazzonia costituisce circa la metà di tutta la foresta tropicale della Terra.” Brano tratto dal libro AMAZZONIA – Lotta per la vita – di Sting e Jean – Pierre Dutilleux i cui diritti d’autore sono devoluti, fin … Leggi tutto »

Archiviato in: Brasile 2014

Una piccola luce nel buio avvolgente

Una piccola luce nel buio avvolgente

XXII Un anno come un altro un giorno qualunque, un tempo infinito che tuttavia è più effimero della presenza umana nell’immensità cosmica. Da ALBERI SPOGLI di Francesca  Rita  Rombolà Questi versi per ricordare un artista che si è appena spento. Giorgio Faletti muore ad appena sessantatre anni stroncato dal cancro. Muore in un giorno caldo d’estate, dopo aver consumato interamente la sua battaglia contro un male inesorabile che ha ancora pur sempre partita vinta sull’uomo e sulla sua fragilità di uomo, appunto. Artista eclettico e piuttosto … Leggi tutto »

Archiviato in: Giorgio Faletti

Un momento ludico quasi magico

Un momento ludico quasi magico

DONNE AL BALCONE Adoro le donne al balcone che stendono panni – capelli dissolti alle carezze del giorno, soave incuria di vesti, durezza lucida di polsi e gioco svelto delle dita a eludere i dispetti del vento fra umidi grovigli di stoffe ribelli – ostinate forse ancora ad eccitare da sordi fili d’arpa la musica residua del cosmo. Paolo Mazzocchini Il buio e la luce. La luce e il buio. Il deserto di sabbia e la distesa di ghiaccio. Il ghiaccio e la lava. La lava e la terra. La … Leggi tutto »

Archiviato in: Paolo Mazzocchini

La “saga” più lunga e più apprezzata del cinema comico italiano

La “saga” più lunga e più apprezzata del cinema comico italiano

Un personaggio eclettico, quasi grottesco, ai limiti quasi estremi della comicità? Che ha fatto storia nel cinema italiano proprio nel genere comico? Di sicuro un’icona riconoscibile da generazioni di italiani e insostituibile in tutti i sensi? Non sono domande – indovinello, ma forse possono servire per introdurre un personaggio davvero speciale, cioè Ugo Fantozzi. Come personaggio, appunto, egli esordisce nel 1968 nella trasmissione televisiva “Quelli della Domenica”, alla quale partecipa, per la prima volta, un signore … Leggi tutto »

Archiviato in: Ugo Fantozzi

Verso e strofa: componenti base del linguaggio poetico

Verso e strofa: componenti base del linguaggio poetico

“Potenza quasi inspiegabile della parola che scioglie e connette. Potenza sconcertante dell’ora da cui figure incalzano sotto l’impero del nulla che esige una forma. Realtà trascendente della strofa piena di tramonto e piena di ritorno: la caducità dell’individuale e l’essere cosmologico, in essa si trasfigura la loro antitesi, essa sostiene i mari e l’altezza della notte e fa della creazione un sogno stigio: << Mai e sempre >>”. Brano tratto da PIETRA, VERSO, FLAUTO di Gottfried … Leggi tutto »

Archiviato in: Francesca Rita Rombolà

Le ali della vita

Le ali della vita

“(… ) La mente di Verdi si nutrì sempre di forti pensieri che risvegliarono i palpiti del suo cuore ardente e generoso. Con la Storia e con la Bibbia sos teneva il suo spirito e in esse cercava e trovava l’ispirazione per i suoi primi tentativi di artista (…)” Dalla prefazione del libro VA’, PENSIERO, SULL’ALI DORATE di Pasquale Vallone   Volume piuttosto corposo e direi completo per quanto riguarda l’intera produzione artistica e la vita di Giuseppe … Leggi tutto »

Archiviato in: Giuseppe Verdi, Pasquale Vallone

Infanzia e pedofilia: una riflessione

Infanzia e pedofilia: una riflessione

“(…) La retta via, che io ho conosciuto tardi dopo molte fatiche ed errori, cerco di mostrare agli altri.” Seneca, dalle Epistulae Morales ad Lucilium, epistola 8 Pedofilia o paidea? Paidea o pedofilia? I due termini si compenetrano forse storicamente e giungono, nel nostro tempo, ad escludersi del tutto a vicenda. Paidea per i greci e i latini era un educare, un condurre il bambino, il fanciullo durante gli anni spensierati ma difficili e particolari dell’infanzia senza … Leggi tutto »

Archiviato in: Seneca

Il libro: oggetto magico e pericoloso

Il libro: oggetto magico e pericoloso

“Io mi vendicherò su voi due in tale maniera che il mondo… – tali cose farò – oh, ancora non so quali, so che la terra ne avrà terrore…” Celeberrimo passo tratto dal RE LEAR di William Shakespeare Dal manoscritto su pergamena dei tempi antichi al codice miniato di epoca medioevale e dall’invenzione della stampa in epoca rinascimentale fino al moderno e-book il libro ne ha fatta di strada. Leggere e scrivere, conservare e codificare è stata sempre prerogativa di ogni … Leggi tutto »

Archiviato in: Francesca Rita Rombolà

L’addio ad un re della Letteratura

L’addio ad un re della Letteratura

PIOGGIA DI FIORI Pioggia di fiori sulla città di Montezuma perchè egli è morto. Pioggia di fiori sulle acque e sui campi sui monti e sui tetti dorati perchè egli è morto. Pioggia di fiori sulle foreste incantate e sui villaggi bruniti dal sole e dai secoli perchè egli è morto. Pioggia di fiori sul mondo e lacrime di azzurro pianto sui volti di chi ha amato le sue pagine pulsanti di vita e di colori perchè egli è morto, e le sue ceneri ora volano nel pulviscolo del … Leggi tutto »

Archiviato in: Francesca Rita Rombolà, Gabriel Garcia Marques, Gabriel Garcìa Marquez

E’ facile avere venti anni oggi?

E’ facile avere venti anni oggi?

VENTI ANNI Soffiano forte i venti senza direzione onde altissime sconvolgono i litorali e sembrano spezzare la dura roccia di scogliere e montagne. Le nere armate giungono per colmare il vuoto dei tempi giorni di rabbia giorni di rivolta giorni di lotta che bruciano nel grido silenzioso attesa del ruggito finale. Sui tuoi venti anni piovono gocce di luna riflessi di fuoco negli occhi stellari e inquieti. Non è mai stata più parca la terra più avida di sogni e di ricordi più fresca e feconda in mezzo all’aridità delle passioni dei sentimenti, del sangue. Francesca Rita Rombolà Ricordo, … Leggi tutto »

Archiviato in: Francesca Rita Rombolà

“Passaggi minimi” di Katia Debora Melis

“Passaggi minimi” di Katia Debora Melis

Nei giorni scorsi è uscito il libro PASSAGGI MINIMI, raccolta di poesie di KATIA DEBORA MELIS pubblicata dalla THOTH EDIZIONI. Vi proponiamo un extract della presentazione del libro scritta da Francesca Rita Rombolà: “…Una donna poetessa avrà sempre una sensibilità diversa da un uomo poeta: soffrirà di più, ma in modo meno apparente. Amerà di più e in un modo molto più intenso e coinvolgente. “Ti resterò vicino/ finché non giunga la notte/ a pervadere i nostri … Leggi tutto »

Archiviato in: Katia Debora Melis, Senza categoria

Il vissuto degli anni Ottanta tra felicità e concretezza

Il vissuto degli anni Ottanta tra felicità e concretezza

Cosa, in fondo, si riesce a cogliere e a trattenere di certi momenti, di certi giorni, di certe stagioni e di certi anni? Il vissuto forse, quel vissuto semplice, spontaneo, fatto di cose genuine realizzate col cuore e che vanno dritte al cuore. Ho appena finito di leggere (tutto d’un fiato perché la sua lettura mi ha appassionato) il libro INTORNO AGLI ANNI OTTANTA – Zambrone. Storie di una comunità – a cura di Corrado … Leggi tutto »

Archiviato in: Corrado Antonio L' Andolina, Corrado Antonio L'Andolina

Concorso di micro-racconti

Concorso di micro-racconti

Imparare lo spagnolo a Granada con il Concorso di micro-racconti Delengua   VINCI UNO DEI 5 CORSI GRATUTI DI SPAGNOLO DI 2 SETTIMANE Torna il concorso di micro-racconti della Escuela Delengua! Ci unisce lo spagnolo e ci appassiona l’insegnamento dello spagnolo como lingua straniera, perciò il tema di quest’anno è “imparare lo spagnolo. Per questo motivo, le persone di tutto il mondo interessate alla lingua e alla cultura spagnola potranno partecipare a questo concorso. I vincitori seguiranno un corso … Leggi tutto »

Archiviato in: Senza categoria

Letteratura e Storia: intreccio fondamentale nel tempo

Letteratura e Storia: intreccio fondamentale nel tempo

Nel 1855 il grande scrittore russo Aleksej Nicolaevic Tolstoj (1832 – 1910) si trovava, su richiesta propria, tra gli assediati di Sebastopoli. Visse il tremendo assedio da combattente valoroso e da osservatore acuto e molto attento. Ma la cosa più importante è che fissò le sue impressioni sulla carta (essendo uno scrittore non poteva fare altrimenti), cioè scrisse tre racconti (una sorta di trilogia, anche se questo termine suona un pochino improprio) concentrati quasi in … Leggi tutto »

Archiviato in: Lev Tolstoj

Premio Poesia e Arte Contemporanea “Apollo Dionisiaco”

Premio Poesia e Arte Contemporanea “Apollo Dionisiaco”

ACCADEMIA INTERNAZIONALE  DI SIGNIFICAZIONE POESIA E ARTE CONTEMPORANEA Polo Accademico di Libera Creazione, Formazione, Ricerca e Significazione del Linguaggio Umano, Poetico e Artistico bandisce la I Edizione a.a. 2014 del Presidente Fondatrice dell’Accademia e del Premio Prof.ssa Fulvia Minetti Il Premio Accademico Internazionale di Poesia e Arte Contemporanea “Apollo dionisiaco” è volto alla significazione e alla valorizzazione delle espressioni creative dell’umano e apre alla partecipazione di opere in poesia e opere d’arte visiva, edite o inedite, di autori e artisti italiani o stranieri. Il Premio si … Leggi tutto »

Archiviato in: Senza categoria

21 marzo Giornata Mondiale della Poesia

21 marzo Giornata Mondiale della Poesia

SAGRA DI PRIMAVERA Primavera e Poesia memoria e oblìo di un tempo, lontanissimo di uno spazio più vasto del cielo e dell’anima. Una sagra, di fiori, di frutti di vento, di canti, di danza mandrie primeve di uri sui fiumi e nei prati uomini e donne i cui piedi nudi impressero orme misteriose nella duttile argilla delle caverne. Poesia e Primavera nuvole d’oro, e l’Azzurro nè del mare nè del cielo ma dei fanciulli e del soffio adamitico di canto e parola mai estinti. Primavera, ritorna ritorna per me ancora qui, ad attenderti sull’uscio del mio cuore consumato … Leggi tutto »

Archiviato in: Francesca Rita Rombolà

I sepolcri: memoria e ideali attraverso le generazioni

I sepolcri: memoria e ideali attraverso le generazioni

“(…)E tu onore di pianti, Ettore, avrai, ove fia santo e lacrimato il sangue per la patria versato, e finchè il sole risplenderà su le sciagure umane.” Versi finali de I SEPOLCRI di Ugo Foscolo   “E’ un sognatore, un poeta, sa solo leggere i poemi di Omero. Non combinerà nulla di buono…” Dicevano i greci di Alessandro Magno alla morte del padre Filippo. “E’ un idealista a cui piace la poesia: le vicende di Achille, di Ettore, di Ulisse. Cosa potrà … Leggi tutto »

Archiviato in: Ugo Foscolo

Per le donne ovunque e in ogni dove

Per le donne ovunque e in ogni dove

MIMOSE Gialle, vaporose e soffici un effluvio danzante, tra i venti un fiotto di calore e di bellezza fra la pioggia e il sole incerti nel particolare momento della stagione. Quante mimose vestono la terra e l’accarezzano ancora nel freddo, quella mimosa laggiù: un albero nascosto e riparato fra la collina e il mare, i suoi rami fioriti per tutte le donne del mondo e su ciascun ramo un sogno una delusione, un dolore intenso o una gioia rara che ogni donna reca nell’enigma del proprio cuore. Francesca  Rita  Rombolà P. S. … Leggi tutto »

Archiviato in: Francesca Rita Rombolà

Il gene della guerra

Il gene della guerra

“La guerra, essendo atto di violenza, ha necessarie attinenze col sentimento; se essa non ne trae origine, vi farà capo tuttavia più o meno, a seconda non del grado di civiltà, ma della grandezza e durata degli interessi in conflitto. (…) Confermiamo dunque: la guerra è un atto di forza, all’impiego della quale non esistono limiti: i belligeranti si impongono legge mutualmente; ne risulta un’azione reciproca che logicamente deve condurre all’estremo”. Brano tratto da DELLA GUERRA … Leggi tutto »

Archiviato in: Senza categoria

Il sentiero luminoso del giorno – SELENE PASCASI

Il sentiero luminoso del giorno – SELENE PASCASI

UN’IDEA Un’idea narra la mente traccia solchi indelebili scava giù a fondo uccide i timori Un’idea genera mostri se anteposta ad un fatto ma sconfigge riserve se coerente la muovi Un’idea indelebile al tempo ha la forza del mondo e se fugge da mode si pervade d’immenso Selene Pascasi   La forza delle idee. Il potere delle idee. La grandezza di un’ideale. La potenza indiscussa e rivoluzionaria di un ideale. Sogno. Mito. Idea. Quando la parola, in tempi lontanissimi e oscuri, era messaggio di un dio agli uomini. E il … Leggi tutto »

Archiviato in: Selene Pascasi, Senza categoria

Quel freddo giorno di gennaio

Quel freddo giorno di gennaio

IL LAMPO E cielo e terra si mostrò qual era: la terra ansante, livida, in sussulto; il cielo ingombro, tragico, disfatto: bianca bianca nel tacito tumulto una casa apparì sparì d’un tratto; come un occhio, che largo, esterefatto, s’aprì si chiuse, nella notte nera. Giovanni Pascoli Il poeta che hai sempre amato, Giovanni Pascoli, in questo giorno, 25 gennaio, tanto particolare. I versi di questa poesia, IL LAMPO, tratta dalla silloge MIRICAE. Un giorno d’inverno quando la terra e il cielo si mostrano nudi … Leggi tutto »

Archiviato in: Giovanni Pascoli

Una scomparsa altrettanto misteriosa: Federico Caffè come Ettore Majorana?

Una scomparsa altrettanto misteriosa: Federico Caffè come Ettore Majorana?

“La politica economica è quella parte della scienza economica che usa le conoscenze dell’analisi teorica come guida per l’azione pratica.(…) Poichè il mercato è una creazione umana, l’intervento pubblico ne è una componente necessaria e non un elemento di per sè distorsivo e vessatorio. Non si può non prendere atto di un recente riflusso neo – liberista, ma è difficile individuarvi un apparato intellettuale innovatore.(…) E’ molto frequente nelle discussioni correnti rilevare un’insistenza metodica sui … Leggi tutto »

Archiviato in: Federico Caffè

Il libro scritto e miniato dagli angeli

Il libro scritto e miniato dagli angeli

“(…) May all life’s passing seasons bring the best to you and yours.” Ultimi versi di UN’ANTICA PREGHIERA IRLANDESE   Prendo, quale punto di riferimento, questi ultimi quattro versi di una famosa, conosciuta quanto antica preghiera irlandese, ancora recitata dagli irlandesi in tutto il mondo il giorno di San Patrizio patrono dell’Isola, per raccontare, in modo sintetico, su un qualcosa di importante e di particolare: il Book of Kells o il libro di Kells. Il book of Kells è un antico codice … Leggi tutto »

Archiviato in: Book of Kells

Due libri di Katia Debora Melis

Due libri di Katia Debora Melis

Oceano stretto di KATIA DEBORA MELIS   Prefazione   Oceano stretto acuto ossimoro che introduce al modo di sentire di Katia Debora Melis dove finito e infinito, microcosmo e macrocosmo si fondono costantemente pur apparendo talvolta dicotomici. Caratteristica dell’Autrice è cogliere l’essenza delle cose e del vivere, di percepire quanto altri non colgono, di ricondurre sentimenti e modi di essere allo stato puro. Tema costante delle brevi e suggestive composizioni della raccolta è la ciclicità dell’esistenza, umana e non. Il continuo … Leggi tutto »

Archiviato in: Senza categoria

Poesiaeletteratura.it is Spam proof, with hiddy